Epica 1

Storie antichissime che parlano di alcuni eroi: Achille, Odisseo, Agamennone, Penelope…. 3000 anni fa è stato scritto il più antico poema.

Conosceremo personaggi e storie di cui antichi poeti hanno scritto in poemi come: l’Iliade, l’Odissea e l’Eneide. L’Iliade è un poema greco che racconta la guerra di Troia e l’eroe più forte è Achille. L’Odissea è un altro poema che narra il viaggio di Odisseo che da Troia ritornò a Itaca e l’Eneide è un poema latino, nel quale sono raccontate le vicende di Enea, il principe troiano che partì per il Lazio per fondare una nuova città cioè Roma.

Per definire i poemi in queste pagine usiamo la parola “Epica” che deriva dal greco Epos che significa racconto.

I poemi epici raccontano imprese memorabili di eroi invicibili, ma contemporaneamente anche vicende di mostri, donne bellissime e divinità e tutte quelle storie che per gli antichi avevano valore mitologico. In fondo a questi racconti c’è anche una base di storia come guerre contro popoli confinanti, catastrofi naturali… fatti realmente accaduti che uniti ai miti sembravano fantasie dell’autore però gli antichi sapevano riconoscere tradizioni e valori da trasmettere alle generazioni successive.

I racconti Epici sono scritti in versi e in essi viene usato un linguaggio poetico che si definisce “poesia narrativa”. All’inizio di un poema si trova una protasi o prologo cioè introduzione nella quale ci sono due elementi: l’annuncio dell’argomento e la divinità che dovrà ispirare l’autore. Nei versi ci sono delle ripetizioni dette formule che parlano o di un dio o di un aspetto della natura o delle doti fisiche di un uomo…. A volte le formule si prolungano per uno o più versi. Le ripetizioni aiutavano coloro che recitavano i poemi Ecipi a ricordare i versi e rendevano più importante le storie, i protagonisti e le azioni. Nei racconti Epici ci sono delle similitudini che rendono il racconto più ricco.

Epica 1ultima modifica: 2013-01-27T15:52:09+01:00da chris0192
Reposta per primo quest’articolo